Roma-Feyenoord, già liberi gli hooligan olandesi I tifosi olandesi che hanno dato vita agli scontri e ai danneggiamenti della barcaccia in Piazza di Spagna sono già tutti liberi e in giornata saranno rimpatriati.

<span class="entry-title-primary">Roma-Feyenoord, già liberi gli hooligan olandesi</span> <span class="entry-subtitle">I tifosi olandesi che hanno dato vita agli scontri e ai danneggiamenti della barcaccia in Piazza di Spagna sono già tutti liberi e in giornata saranno rimpatriati.</span>

Autore: La Redazione

Le news di Roma
Condividi

Già in libertà i 6 hooligan del Feyenoord finiti in manette in seguito alla devastazione del centro di Roma in occasione della partita di Europa League tra il club olandese e i giallorossi. Oggi stesso saranno rimpatriati. Questo è quanto stabilito dal giudice che li ha interrogati in carcere e che ha accolto la richiesta del pm titolare dell’inchiesta, Eugenio Albamonte, di confermare l’arrensto e il divieto di dimora in Italia. Il rimpatrio avverrà a loro spese e ai 6 vandali saranno constestati i reati di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. Per tornare a Rotterdam è scattata una raccolta fondi tra la tifoseria della città olandese.

Intanto la magistratura sta vagliando le immagini e i video degli scontri per identificare altri teppisti. Si valuta l’ipotesi di procedere per il reato di devastazione. Anche gli investigatori olandesi sono a lavoro per ulteriori identificazioni. Giovedì si terrà la partita di ritorno e le preoccupazioni sono molte. I tifosi giallorossi dovrebbero essere circa 3mila e c’è il rischio che tra loro ci siano quella cinquantina di romanisti facinorosi che hanno tentato di assalire gli olandesi nella Capitale.

Il Viminale si dice molto preoccupato e non esclude l’invio di agenti italiani in Olanda

La società di Trigoria, dalla sua, “raccomanda a tutti i propri tifosi di astenersi dal tentare di acquistare tagliandi in circuiti o canali diversi da quello ufficiale”, e lancia un appello: “non recatevi a Rotterdam senza essere già in possesso del biglietto d’ingresso dello stadio De Kuip”.

Like & Share!

Commenti

comments

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial