Nomadi, il Campidoglio non arretra: “Case popolari ai rom che hanno bisogno” Così il vicesindaco di Roma Luigi Nieri a Radio Anch'io. "Non dobbiamo avere paura di dirlo, l'industria della paura la lasciamo a Salvini"

<span class="entry-title-primary">Nomadi, il Campidoglio non arretra: “Case popolari ai rom che hanno bisogno”</span> <span class="entry-subtitle">Così il vicesindaco di Roma Luigi Nieri a Radio Anch'io. "Non dobbiamo avere paura di dirlo, l'industria della paura la lasciamo a Salvini"</span>

Autore: La Redazione

Le news di Roma
Condividi

I fatti di cronaca che vedono protagonisti i rom non fanno indietreggiare il Campidoglio su certe battaglie, e la rabbia che monta lungo le strade sembra non fare breccia nell’ideologia alla base dell’assistenza capitolina.

I nomadi che “hanno redditi alti e proprietà vanno mandati via dai campi perché non hanno bisogno dell’assistenza di Roma Capitale. Chi invece ha bisogno va assistito come tutti i cittadini e cioè in case di edilizia pubblica“. Così il vicesindaco di Roma Luigi Nieri a Radio Anch’io a pochi giorni dall’annuncio del “piano nomadi”: una serie di linee guida deputate alla progressiva chiusura dei campi e all’individuazione di soluzioni alloggiative per i 7mila rom della Capitale. “Non dobbiamo avere paura di dirlo – ha aggiunto – perché l’industria della paura la lasciamo a Salvini. Per chiudere i campi, come vuole l’Europa, presenteremo un piano nelle prossime settimane”.

Sul tema è intervenuto anche il ministro dell’Interno, Angelino Alfano: “Sono d’accordo sul fatto che con i sindaci occorre vedersi e trovare una soluzione. Ci sono delle competenze specifiche”. E ancora: “Noi stiamo dalla parte della legge: i campi rom che non possono stare aperti devono essere chiusi immediatamente. La prima cosa che direi a un sindaco è: se c’è un campo abusivo o che appesantisce una zona va chiuso. Abbiamo sempre detto che i campi rom abusivi vanno chiusi e i sindaci devono trovare soluzione”. E conclude: “Se io rileverò che ci sono ancora problemi di sicurezza e ordine pubblico dovrò ulteriormente intervenire e lo farò senza timidezza”.

Like & Share!

Commenti

comments

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial