Marino: ”Via i camion bar da centro e aree archeologiche” È quanto annunciato in una conferenza con il sindaco di Roma Ignazio Marino. Entro 10 luglio tutti dovranno occupare nuovi stalli.

<span class="entry-title-primary">Marino: ”Via i camion bar da centro e aree archeologiche”</span> <span class="entry-subtitle">È quanto annunciato in una conferenza con il sindaco di Roma Ignazio Marino. Entro 10 luglio tutti dovranno occupare nuovi stalli.</span>

Autore: La Redazione

Le news di Roma
Condividi

Via i camion bar dal centro storico. Questo è il provvedimento annunciato dal sindaco di Roma, Ignazio Marino nel corso di una conferenza stampa.

“Si tratta di un provvedimento atteso da molto che pone fine ad una situazione che danneggia l’immagine della città e dei suoi monumenti più rappresentativi” ha aggiunto Marino che ha poi assicurato che “non ci saranno rinvii e tentennamenti: con determinazione le zone di maggior pregio saranno libere dalla presenza di attività commerciali ritenute incompatibili con il decoro”. Il modello, ha spiegato Marino, è “la fotografia di Obama che entra nello spazio del Colosseo con un’area archeologica integra e non coperta dalla presenza di camion bar che la rendono meno archeologicamente pura”.

Il provvedimento, in vigore dal 10 luglio, riguarda diverse aree ritenute incompatibili con le attività commerciali su suolo pubblico e comporterà la ricollocazione fuori dal centro di 76 postazioni: 43 urtisti ed altre 11 postazioni.

I titolari delle attività di Lungotevere Oberdan, Lungotevere Testaccio, Lungotevere Maresciallo Diaz e via della Piramide Cestia avranno tempo fino al 10 luglio per occupare nuove posizioni, pena la rimozione forzata.

In caso di mancato spostamento, “provvederemo con le sanzioni: non saranno semplici multe visto che in caso di violazioni si potrà arrivare anche al sequestro di merci e mezzi” precisa  l’assessore alla Roma Produttiva Marta Leonori.

Nel frattempo, ha affermato Marino, è pronta “una task force” coordinata dal prefetto Franco Gabrielli, “che mette insieme tutte le nostre forze dell’ordine in modo da prevenire, nel momento in cui vengono tolti i camion bar da luoghi di pregio, l’arrivo di venditori abusivi”. “Gli urtisti (venditori di souvenir) – ha spiegato inoltre l’assessore capitolino ai Lavori Pubblici, Maurizio Pucci - saranno tutti collocati in via di San Gregorio dal lato del Celio mentre per le altre 11 postazioni varie” è stata trovata una soluzione soft visto che “i meno invasivi rimarranno all’interno del centro storico mentre gli altri verranno collocati in via Carlo Felice”. E ancora Marino ha ricordato: “Ieri ho tirato fuori tra i documenti che conservo due volantini pubblicati dalla Giunta di Roma all’inizio degli anni 90. Rappresentano il sogno di rendere pedonale l’area archeologica centrale, il Tridente e l’area di piazza di Spagna. Evidentemente la squadra di sognatori non ha avuto le condizioni amministrative per realizzarlo. Noi lo abbiamo fatto”. Per Marino “stiamo andando avanti nella direzione che fa ritrovare a Roma l’orgoglio che la citta’ aspetta. Siamo molto soddisfatti delle decisioni prese”. “Ovviamente inviterò Renzi ai Fori Imperiali, in particolare la sera, per vedere le luci di Storaro e gli spettacoli di Piero Angela e Lanciano“.

Like & Share!

Commenti

comments

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial