Giubileo, entro il 2016 sarà pronta la linea Vigna Clara-Valle Aurelia Il sindaco di Roma annuncia: "aprirà il tracciato ferroviario fra le stazioni Valle Aurelia e Vigna Clara".

<span class="entry-title-primary">Giubileo, entro il 2016 sarà pronta la linea Vigna Clara-Valle Aurelia</span> <span class="entry-subtitle">Il sindaco di Roma annuncia: "aprirà il tracciato ferroviario fra le stazioni Valle Aurelia e Vigna Clara".</span>

Autore: La Redazione

Le news di Roma
Condividi

Prosegue il conto alla rovescia in attesa del Giubileo straordinario. Sicurezza, decoro e mobilità sono le punte del tridente che il Campidoglio deve impugnare con fermezza per non incorrere in una debacle. Per quanto riguarda la mobilità i primi passaggi cruciali sono rappresentati dal tracciato ferroviario che collega Valle Aurelia a Vigna Clara e la realizzazione di una pista ciclabile tra Monte Ciocci e Roma San Pietro.

Ed è per questo che oggi il sindaco Ignazio Marino, accompagnato dall’assessore ai Trasporti, Guido Improta, e dall’amministratore delegato di Fs, Michele Mario Elia, ha effettuato un sopralluogo tra Pineto e Vigna Clara.

La linea, chiusa dagli anni ’90 e in stato di totale abbandono, dovrà connettersi alla Cesano-Viterbo, in corrispondenza di Valle Aurelia, al fine di migliorare il collegamento ferroviario verso Roma San Pietro e Roma Ostiense, e al tempo stesso snellire l’interscambio con la metro A.

Gli interventi previsti a Vigna Clara prevedono: innalzamento dei marciapiedi, realizzazione di percorsi tattili per ipovedenti e installazione di due ascensori, dei sistemi di videosorveglianza e del cancello elettrico per la chiusura notturna della stazione. Centodue milioni di euro l’investimento complessivo.

“Questo luogo era una struttura realizzata per i Mondiali del 1990. E’ passato un quarto di secolo e la stazione è senza binari, senza treni, senza impianto elettrico. Quello che gli assessori Improta e Pucci  – ha precisato il primo cittadino Ignazio Marino – mi hanno chiesto è di riattivare l’area strategica per i collegamenti di Roma, perché così facendo ci avvicineremmo alla chiusura dell’anello ferroviario. Questo significa che le persone sapranno quanto tempo impiegano per spostarsi da questa parte della città all’altra”.

“Con il Comune di Roma stiamo lavorando bene”. Sottolinea l’Ad di Fs Michele Mario Elia. “Aver raggiunto un accordo per il primo pezzo utile al completamento dell’anello nord fino a Tiburtina è un passo importante. Qui realizzeremo binari, traverse, linee di contatto, tutto ciò che serve. E’ un progetto che con il Giubileo trova un’accelerazione”.

Like & Share!

Commenti

comments

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial