Bandiera siriana sventola sul Colosseo: è allarme sicurezza Un gruppo di attivisti siriani ha eluso il sistema di vigilanza e si è introdotto nei piani alti dell'Anfiteatro Flavio.

<span class="entry-title-primary">Bandiera siriana sventola sul Colosseo: è allarme sicurezza</span> <span class="entry-subtitle">Un gruppo di attivisti siriani ha eluso il sistema di vigilanza e si è introdotto nei piani alti dell'Anfiteatro Flavio.</span>

Autore: La Redazione

Le news di Roma
Condividi

Una bandiera siriana  che sventola sulla facciata del Colosseo.

Mentre Papa Francesco annuncia l’anno del Giubileo straordinario, e il sindaco Ignazio Marino dichiara Roma “pronta”, ieri, attorno alle 12.00, è accaduto un fatto a dir poco sconcertante.

Un gruppo di attivisti, spacciandosi per turisti, si è introdotto all’interno dell’anfiteatro con tanto di biglietto regolare all’ingresso. Una volta dentro, hanno potuto agire indisturbati, raggiungendo il secondo piano da dove hanno potuto stendere una bandiera siriana di 8 metri.

Una volta ultimato il gesto – fortunatamente dimostrativo – è scattato l’intervento dei vigili: “Abbiamo notato i colori insoliti sulla facciata esterna, per un attimo non abbiamo creduto ai nostri occhi” racconta uno degli agenti: “Siamo entrati e abbiamo cercato di non creare panico tra i turisti, non volevamo che la situazione diventasse pericolosa. L’abbiamo rimossa e abbiamo chiamato i colleghi”. Sul posto è poi intervenuta una squadra di uomini della guardia di finanza e il caso è ora affidato agli agenti della Digos.

All’origine del gesto c’è la ricorrenza del quarto anniversario dell’inizio del conflitto in Siria.

Ovviamente ci si interroga sul tema sicurezza. La validità delle misure annunciate e quel rigore tanto sbandierato si sono sgretolate di fronte ad un gesto tanto innocuo quanto simbolico, considerando che ad essere eluso è stato il sistema di vigilanza di un emblema della città di Roma come il Colosseo.

La sicurezza dell’anfiteatro Flavio era stata rafforzata in seguito alla minaccia del 21 febbraio dell ‘isi: “Con le mani sul grilletto, stiamo arrivando a Roma”, hanno scritto da un account Twitter legato ai jihadisti libici, allegando una foto che ritrae un combattente armato, davanti al mare, che guarda il Colosseo sullo sfondo.

E se questi sono i risultati…

sseo.

Like & Share!

Commenti

comments

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial